Preparazione esami

Per una corretta preparazione agli esami

Esami ematochimici: Prima di effettuare qualsiasi prelievo del sangue

  • è importante essere digiuni da almeno 8-12 ore. In questo periodo possono essere assunte solo modiche quantità di acqua e devono essere assolutamente escluse bevande zuccherate, alcolici, caffè, fumo.
    Inoltre la dieta dovrebbe essere il quanto piu possibile abituale, evitando brusche variazioni dell'apporto calorico sia in eccesso che in difetto. In seguito alla riduzione drastica dell'apporto calorico (300/600 cal/die), infatti, si è riscontrata una diminuzione del volume plasmatico del 30%
     
  • I farmaci determinano indirettamente o direttamente variazioni dei test di laboratorio.
    La più corretta, preparazione del paziente agli esami ematochimici dovrebbe prevedere la mancanza assoluta e piu prolungata possibile di qualsiasi trattamento farmacologico
     
  • Le variazioni delle attività enzimatiche e di alcuni analiti provenienti dalla muscolatura scheletrica in seguito all'esercizio fisico intensivo e protratto sono fenomeni attesi ed in genere da evitarsi immediatamente prima del prelievo o nelle 8 - 12 oreche la precedono.
    Questa norma deve essere assolutamente osservata in caso di analisi delle urine per la determinazione della clearance della creatinina

 

Preparazione per test di tolleranza al glucosio

  • Il paziente deve aver condotto nei giorni precedenti una dieta normale (con piu di 150g di carboidrati/die), senza aver assunto farmaci tipo cortisonici, diuretici o ß-bloccanti. Dopo digiuno da almeno 12 ore, viene determinata la sua glicemia basale. Se l'esame risulta nella norma, il giorno successivo, sempre a digiuno da 12 ore, potrà sottoporsi al test di tolleranza al glucosio.
  • Durante tutto l'arco della prova non deve fumare o bere caffè
  • All'inizio della determinazione deve bere, possibilmente in un'unica soluzione (al massimo 5'), una adeguata quantità di liquido contenente una quantità nota di glucosio. Si effettuano successivamente, ad intervalli regolari di tempo, prelievi venosi onde stabilire l'andamento della glicemia.

 

Ricerca sangue occulto nelle feci

  • Non raccogliere campioni di feci durante il flusso mestruale, oppure se il paziente soffre di emorroidi sanguinanti o ha sangue nelle urine
  • Evitare l'assunzione in eccesso di Alcool, Aspirina ed altri farmaci che possono causare irritazioni gastrointestinali e provocare sanguinamento. Eventualmente sospendere l'assunzione almeno 1 - 2 giorni prima dell'esecuzione del test, previa consultazione del proprio medico curante.
  • Non sono necessarie restrizioni dietetiche